lunedì 21 luglio 2014

Le Ancillotti in gara a Champoluc

Non ci siamo mai fermati a contare quante nostre bici corrono ad ogni gara, senz'altro sono sempre tra quelle piu numerose, Wheekendwheels ha fatto una bella carrellata delle bici che erano in competizione all'ultimo campionato italiano a Champoluc.
Ecco una parte delle Ancillotti in gara!

 Andrea Gamenara

 Giovanni Pozzoni

 Johannes Von Klebelsberg

 Kevin Bettinzoli

 Lorenzo Sorrentino

 Mario Milani

 Mary Perin

Rosaria Fuccio

martedì 15 luglio 2014

Campionato italiano assoluto 2014 Champoluc

Era venerdi 17 giugno del 2011, Abetone, un padre con il suo Porsche Carrera storico e suo figlio, regolarmente impegnato nelle gare di Xc, decide di provare a fare una gara di Dh, bici e protezioni a noleggio e via! venerdi sera decide però di provare un Ancillotti, disponibili come cerchiamo di essere sempre, settiamo al volo la DHY che avevamo come test bike e da li è iniziato tutto! Qui il report di quel fantastico fine settimana e qui dove siamo arrivati con lui e con la passione di suo padre, sempre presente ma mai invadente e pressante, dopo tre anni malgrado gli infortuni ( a volte anche pesanti).



Johannes e suo padre sono veramente due persone fantastiche su cui voglio spendere due righe:
é arrivato al campionato italiano con il dubbio di correre o no a causa della forte botta subita in Val di sole che ancora faceva male ma stoicamente ha stretto i denti e lottato duro per vincere questa maglia.
Johannes ha dormito tutto il fine settimana in tenda, non perchè non aveva i soldi per pagarsi l'albergo, ma perchè i suoi amici erano in tenda e lui voleva viverlo come loro, ridere, scherzare, accendere il fuoco per farsi da mangiare a pranzo, cena e colazione.
Noi da parte nostra in questi anni abbiamo sempre cercato di supportarlo al meglio e quando facevo a loro un favore ma non volevo niente in cambio suo padre sorridente mi diceva "Perfekto, Ok, allora porto doping!" e alla gara successiva arrivava puntuale con la sua cassa di vino Kerner da lui prodotto, buonissimo!
Solo due esempi per descrivere la bontà, la sportività e la disponibilità di Johannes e Urban.

La gara di Johannes questo fine settimana è stata davvero fantastica, con una carica di adrenalina davvero massiccia, staccando un tempo davvero eccezionale con pesanti distacchi per tutti gli inseguitori.
Johannes ha corso con la Dhy 27,5 ed è quindi il primo italiano a vincere il titolo assoluto su questo nuovo formato di ruote su cui, da ormai 2 anni, crediamo fortemente e non per una questione di marketing!


Questo fine settimana è stato comunque ricco di successi di per le bici Ancillotti, almeno una Ancillotti è salita sul podio in 6 categorie su 7 tra gli agonisti e 8 su 14 tra agonisti e amatori.

Iniziamo dai piu giovani, categoria esordienti, Kevin Bettinzoli  sale sul secondo gradino del podio e fa registare il miglior tempo tra gli esordienti primo anno, non male per Kevin che è salito sulla Dhy, che gli abbiamo prestato, solo il sabato mattina.

Nella categoria Allievi una caduta ha purtroppo messo fuori dai giochi Lorenzo Sorrentino per la lotta della maglia, peccato perche con i secondi preziosi persi sarebbe stato li a giocarsela, comunque terzo di categoria.

Terzo posto di categoria anche per Giovanni Pozzoni nella Junior.

Nella Under 23 anche Mario avrebbe potuto lottare per una buona posizione ed anche nell’assoluta ma una caduta glielo ha impedito.

Andrea Gamenara si toglie di dosso un po di ruggine e porta a casa un ottimo terzo  posto di categoria Elite e quinto assoluto.


Nella categoria Agonisti donne Rosaria Fuccio, da qualche settimana in sella alla sua dhy, conquista la seconda posizione .

Nella categoria Amatori donne prima e terza rispettivamente per Sara Mologni e Mary Perin.

Per concludere vittoria di categoria per Gianni Bresciano nella M6

Un ringraziamento speciale va anche a tutti gli sponsor del team e le persone che ci hanno assistito anche sul campo gara!
Qui il mitico Otto di Formula, foto fonte Weekendwheels

Prossimo appuntamento per il team questo fine settimana a Pila per il Pila summer camp, per chi fosse interessato clicchi qui !

domenica 13 luglio 2014

Johannes& Ancillotti campioni italiani assoluti!

Con il miglior tempo assoluto, un tempo strepitoso(ha lasciato il primo degli inseguitori ad oltre 5 secondi) Johannes von Klebelsberg si laurea Campione italiano U 23 e porta la sua Ancillotti ad una grande vittoria assoluta che inseguivamo da tempo. Fedelmente cresciuto con noi da quella volta ,la sua terza gara in DH, quando gli abbiamo prestato la bici per correre all'Abetone, mettendosi subito in luce.  La regola che ho imparato nel corso di tanti anni di moto e di bici e che ho sempre affermato anche in contrasto con altri,erroneamente "evoluzionisti", che il campione viene fuori subito! Ci sono stati momenti difficili,la caduta in Val di Sole gli impegni scolastici e l'Erasmus che lo hanno tenuto all'estero e lontano dalle gare,ma quest'anno è arrivato il piu ambito dei risultati ,grazie Jo, grazie di cuore!
Alberto Ancillotti

giovedì 3 luglio 2014

Madesimo Superenduro Pro Rd # 3

Non solo downhill e 4 cross questo fine settimana ma anche Superenduro in quel di Madesimo dove il nostro Gamenara ha lottato alla grande contro il meteo avverso e con tanti stranieri al via.
La prima giornata si è conclusa purtroppo con troppe cadute che lo hanno fatto chiudere in 12 esima posizione e sesto degli italiani.

Foto tratta da PINKBIKE

La giornata di domenica vede annullare due delle tre prove in programma causa una forte pioggia cosi da ridurre le possibilità di rimonta, Andrea si gioca comunque il tutto per tutto e mantiene la 12esima posizione se pur rimontando diversi secondi e chiude a soli 3 secondi dalla top 10 e sesto degli italiani.


martedì 1 luglio 2014

Val di Sole IXS Cup che sfortuna!

Purtroppo quest'anno a Val di sole si è corso con il bagnato, per gli altri passati appuntamenti di coppa ,c'era sempre stato il sole e ben asciutto ma era chiaro che con un percorso così fisicamente duro,così irto di pietroni per tutta la sua lunghezza, con tratti così dritti e veloci, in caso di un meteo contrario sottobosco umidiccio se non bagnato,  le cadute si sarebbero moltiplicate dal già elevato standard ,alcune purtroppo gravi   e cosi' è stato. Complici per di piu', alcune passerelle di legno non adeguatamente rivestite di rete ,disposte sia sul tracciato DH che su quello FR .Come persona che segue questo sport da quando è nato,penso sia indispensabile  nell'interesse stesso della disciplina a cui siamo cosi' affezionati, di ripensare con un altra ottica ai percorsi ed alla loro scelta ,un ottica che magari vada un po' a scapito dello spettacolo e del brivido ma che guardi di piu' alla sicurezza dei piloti,sono cambiate le velocità e un po' come è successo nelle moto, si devono adeguare i parametri sia per quanto concerne le caratteristiche del "fondo"  (particolarmente inadatto purtroppo quello di val di sole) e dello sviluppo tecnico del tracciato.Per tornare alla gara ed alle considerazioni a riguardo, la finale ha visto  ben 35 piloti che.. "Did no start"!!+ altri 8 "did no finish" ,sinceramente non ricordo una cosi' alta percentule,certo qualcuno forse non se la è  sentita od avranno avuto problemi tecnici ma la maggior parte erano problemi di cadute! Il primo dei nostri a far la conoscenza di quanto siano geologicamente inadatti ad una pista da DH, gli omnipresenti e sporgenti pietroni granitici di Commezzadura, è stato lo sfortunato Luca Guglielmucci  Eravamo comunque piu' che soddisfatti della seeeding run, che vedeva Johannes conquistare una entusiasmante 12 posizione assoluta,e Sorrentino splendidamente secondo nella U17,alla sua prima gara internazionale, Mario un po' tranquillo come sempre in qualifica ma pronto per la domenica.Come avevo già detto in occasione della gara dell'Abetone non sempre quando le qualifiche vanno bene succede lo stesso in finale,anzi  ma non credevo un tale ribaltamento da parte della dea bendata! Jo parte per la tangente su una passerella di legno non ben rivestita e prende una fortissima botta alla spalla che gli impedisce di partire ,memore anche delle tre vertebre incrinate di due anni fa su questo stesso percorso.
Mario stà andando benissimo è tredicesimo nell'intertempo davanti di due secondi al migliore degli italiani Alan ma cade.

Foto tratta da Mtb.nosoccer.com

Sorrentino strepitoso all'intertempo secondo a soli tre secondi dal marziano che guida la classifica ma anche lui cade.

Insomma non raccogliamo purtroppo niente, delle pur ottime prospettive del seeding.  Niente comunque di fronte a quanto di ben altro, è successo al bravo Simone Medici che mi ha profondamente scosso come penso  chiunque del circus,sono vicino a lui  ed alla famiglia.

Buone notizie invece per quanto riguarda il 4cross con Giovanni Pozzoni e Goretti chiamati a darsi battaglia nella  prova italiana del 4x pro tour.

Giovanni riesce a portare a casa un ottimo ottavo posto pagando sempre un po' le partenze dal cancelletto contro gli altri atleti di stazza ben superiore alla sua ma che quando è lanciato teme pochi avversari!

Bene anche Goretti che chiude in tredicesima posizione
Foto by Chris Roberts

Prossimo appuntamento per Milani e Sorrentino questo fine settimana a 2 Alpes per la gara di ixs cup!
Alberto Ancillotti

venerdì 27 giugno 2014

Abetone Rd # 3 Gravitalia 2014

Qualcuno potrà pensare Ancillotti è vicino all 'Abetone ,è vero, rispetto a tante altre gare la distanza non è molta ma quante curve!! Arrivato ancora con la testa che mi girava per i tornanti, mi sono messo subito in azione con il fido Antonio Pucci di Bike Beat,devo dire che la situazione è cambiata molto da quando avevamo dei piloti che non sapevano neanche stringersi una vite ,devo fare i complimenti a tutto il gruppo ,molto affiatato,solidale e preparato anche sul profilo tecnico della manutenzione ordinaria del mezzo ed è un bel sollievo ,considerando l'elevato numero di piloti che abbiamo in gara!
Ho potuto così subito dedicarmi alla manutenzione "speciale", tirati giù gli strumenti,l'olio,la bombola dell'azoto ho dato una "rinfrescata" agli ammortizzatori, forcelle ,controllo generale dei leveraggi ecc ecc, dopo essermi consigliato con Johannes che mi ha espresso le sue sensazioni sulla pista ,decido  anche di optare per un tirante  più corto , penso di aver fatto la scelta giusta perchè all'arrivo della finale, felice,  mi ha detto: bici perfetta!!
Avevo già dato una occhiata al percorso in occasione del gravity,bel lavoro davvero,era tanti anni che consigliavo di lavorare e rendere piu' appetibile la pista ,oltre il solito stanco "tutto al naturale" finalmente è arrivato qualcuno di buona volontà che l'ha fatto! sarebbero ancora da migliorare un po' i salti ,anticiparli per arrivare meglio sulla discesa,  e rendere meno pericoloso il muro che ha mietuto anche vittime illustri, come Lorenzo Suding   ma il resto è ok,  il percorso ha riscosso l'apprezzamento generale.
Ma andiamo alla gara, alcuni dei "forti" non c'erano ma era presente il leader del circuito  ed inoltre rientrava nel circuito nazionale, Francesco Petrucci che nella gara del  Gravity su questa stessa pista ,aveva fatto segnare un tempo stratosferico.Insomma non sembrava facile anche se pensavo che piu' che si asciugava il percorso e piu' che diventava tosto ed adatto a noi , alla fine è venuto fuori un Johannes perfetto che non ha sbagliato niente in finale ed è arrivata cosi' la prima grande, meritata, soddisfazione!
Bene anche Gamenara che pensavo fosse stato piu' "addormentato" dalle gare di superenduro invece è arrivato close to Milani che dopo la bella prestazione internazionale di Maribor ,si sarebbe aspettato qualcosa di piu' anche in "casa" ma si sà non tutti i percorsi sollecitano allo stesso modo le doti di un pilota!primo gradino del Podio nella junior per Giovanni Pozzoni ,come negli allievi per Lorenzo Sorrentino,Guglielmucci cresce di gara in gara ed è sempre piu' vicino ai primi , anche gli altri privati se la sono cavata alla grande insomma ,una gara "piena" per i nostri colori!

Un bel trenino Ancillotti nelle prove

Johannes al salto

Gamenara in azione


Mario che interpreta il solito passaggio con "knee out style"


Lorenzo Sorrentino primo tra gli allievi

Bel salto di Valenzisi!



Giovanni Pozzoni vincitore della categoria Junior
Guglielmucci bellissimo salto!


Il podio dell'assoluta

Enjoy the video!

lunedì 23 giugno 2014

Abetone 3 tappa Gravitalia

Qualcuno si ricorderà del  1° 2° con Book e Wyn sempre all'Abetone,bene ieri la gioia e la festa sono state pari a quella volta,con il 1° 3° 5° assoluti, mi dispiace solo che non ci sia stato anche Tomy (impegnato in test day a Pila) a festeggiare con noi !  Soddisfazione per la prova di gruppo di tutti gli Ancillottisti ufficiali ma anche privati e sopratutto, per essere riusciti a scoprire e catalizzare il grande talento naturale di Johannes e portarlo fino al traguardo piu' ambito : una vittoria assoluta davanti al leader del circuito! Ci eravamo andati già vicino ma la fortuna non era stata dalla nostra, memore di questo quindi ,dopo il primo in qualifica e le altre belle prestazioni di Andrea e Mario ,ho tenuto le dita incrociate ricordando la difficoltà statistica ,di "imbroccare" sia seeding che finale,per fortuna la dea bendata non ci ha girato le spalle! Fra poco posteremo tutto il resoconto della gara ed il nostro mago della comunicazione Michele Gardella darà questa volta ancora di piu', la prova del suo talento di regista! A presto
Alberto Ancillotti